La serpa torna a mordere 3 a 0 al Termoli

Foto di Mauro Pietrangelo


CRONACA
Gol di Lombardi, Vitale e Pettrone: partita dominata fin dal vantaggio al 2’’ della prima frazione e una rete annullata per i biancocelesti

ISERNIA. La Città d’Isernia Fraterna Roccasicura dimostra in questa quinta giornata di campionato che i precedenti ‘scivoloni’ erano nient’altro che brevi battute d’arresto: con un netto 3-0 la ‘Serpa’ domina sul campo di casa mettendo in riga il Termoli Calcio 1920 e piazzandosi saldamente al secondo posto in classifica con 10 punti.

La gara: molto fisica, maschia, condotta sempre dall’Isernia senza cedere mai neanche quando il vantaggio era netto. Fin da subito infatti Lombardi insacca, al 2’’ della prima frazione, e mette le carte in tavola, vedendosi anche annullato in maniera incredibile un gol al 43esimo su lancio di D’Ovidio che ha scatenato vibranti proteste.

Annullato anche per fuorigioco un gol di Sabatino per i giallorosi del Termoli Calcio, al 14esimo del primo tempo. Non si registrano nella partita altri episodi degni di nota, se non le due ammonizioni per l’Isernia – Pettrone e D’Ovidio – e altrettante per il Termoli: Mazzone e Giuliano.

Nel secondo tempo il distacco dei biancocelesti diventa irraggiungibile quando Vitale raddoppia all’11esimo e poi Pettrone sugella il 3-0 al 27esimo. Attacco e contropiedi letali dei biancocelesti che oggi, lavorando in sinergia con un sempre ottimo centrocampo, hanno concretizzato quasi tutto il possibile con numerose altre occasioni da gol. Bene ha fatto il mister Di Rienzo con l’intenso lavoro delle ultime settimane a battere sulla necessità di osare di più e crederci sottorete. Saliva intanto il tabellino degli ammoniti con il Termoli che, dopo aver tentato di graffiare senza successo in alcune occasioni, termina con parecchi altri nomi segnati sul taccuino dell’arbitro Testoni di Ciampino.

Pagellino finale degno di nota per i tre in gol della giornata, ma plauso anche al portiere biancoceleste Amoroso, protagonista di un paio di grandi salvataggi  sul limitare della linea di porta. Per l’Isernia la concentrazione è tutta rivolta al futuro: prossima gara il 2 giugno, sempre sul campo del ‘Lancellotta’, dove ci si scontrerà con il Venafro in un incontro che sa di derby.

 

RISULTATO
Città d’Isernia Fraterna Roccasicura 3
Termoli 1920 0

FORMAZIONI
Città d’Isernia Fraterna Roccasicura
Amoroso, De Vizia, Sabatino G., D’Ovidio, Pepe, Di Lonardo (88’ De Vito), Mingione, Vitale (82’ Fi Gregorio), Vitelli (75’ Di Giulio), Pettrone (84’ Rossi), Lombardi An. (74’ Gondola). All.: Di Rienzo.

Termoli 1920
Bruno, Aiello (63’ Rosafio), Chidichimo (63’ Cuman), Caamano (30’ Hysaj), Giuliano, Mazzone (68’ Poletta), Flor Barrios, Tafili, Sabatino Gen. (78’ Kean), Dell’Aquila, Marascalchi. All.: Carbonelli.

Arbitro
Testoni di Ciampino (Del Balso–Battista)

Reti
1’ Lombardi An., 56’ Vitale e 71’Pettrone.

Ammoniti
Pettrone, Vitelli e Mingione Sabatino g. D’ ovidio (Città di Isernia).
Marascalchi, Mazzone, Giuliano, Sabatino Gen., Cuman e Tafili (Termoli).

Note
Osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Tarcisio Burgnich.

Facebook
Twitter
LinkedIn

Altri articoli

ISERNIA IL CUORE NON BASTA

Grande prova di orgoglio dei biancocelesti che, con una prestazione encomiabile, stendono 4-3 i sardi dell’Ossese con l’affermazione casalinga però, in virtù

TUTTI ALLO STADIO 12 IN CAMPO

La societa’ Citta di Isernia San Leucio in occasione della partita di ritorno valida per i quarti di finale di coppa Italia

ISERNIA FORZA 3

Tre marcature, tre punti e terzo posto in graduatoria per i biancocelesti che si impongono senza alcun patema d’animo al Di Ianni