ISERNIA IL CUORE NON BASTA

Grande prova di orgoglio dei biancocelesti che, con una prestazione encomiabile, stendono 4-3 i sardi dell’Ossese con l’affermazione casalinga però, in virtù del 3-0 subito all’andata, non consente di accedere alle semifinali ed è grande il rammarico per non aver potuto affrontare al completo il match disputato settimana scorsa al Frau di Ossi.
Novità di giornata nell’undici iniziale è l’inserimento dal primo minuto del classe 99 Baba che prende il posto dell’under Ercolano.
Neanche il tempo di prendere confidenza con il terreno di gioco che gli ospiti dopo appena quattro giri di lancette sono avanti con Gadau, lesto a spinge in rete l’ assist di Scognamillo.
I biancocelesti colpiti a freddo non ci stanno ed è di Negro la firma del pari che di testa insacca alle spalle dell’estremo difensore ospite.
Il calcio è imprevedibile ed ancora una volta non finisce mai di stupire perché non c’è il tempo di esultare e e metabolizzare il pareggio che una manciata di secondi più tardi i sardi approfittano di una ripartenza e si riportano nuovamente in vantaggio con Scognamillo. Ancora una volta i biancocelesti sfoderano l’orgoglio e quattro minuti più tardi pareggia i conti con Panico e la prima frazione di gioco si chiude sul risultato di 2-2.
Nella ripresa i biancocelesti spingono sull’acceleratore e forti dell’uomo in più in campo attuano un vero e proprio tiro al bersaglio a ripetizione con Vitale, Negro, Di Lullo e Panico, con quest’ultimo che 71′ approfitta di una disattenzione difensiva, scavalca Cherchi e deposita in rete portando in vantaggio i biancocelesti per il gol del 3-2.
L’impresa è ardua ed i minuti a disposizione scorrono inesorabili ma il numeroso pubblico accorso al Lancellotta spinge i suoi idoli ed al 78′ l’Isernia cala il poker con Di Lullo, incornata vincente sugli sviluppi di un corner battuto da Coia.
Esplodono di gioia le tribune dell’impianto isernino con i supporters che invocano a gran voce di continuare a crederci.
All’89’ però l’ Ossese sfrutta un contropiede, Zinellu si invola dalla metà campo bianconera, dribbla indisturbato la difesa biancoceleste ed a tu per tu con Amoroso insacca nell’angolino basso per il gol che chiuderà la contesa sul 4-3.
Cogliamo l’occasione per RINGRAZIARE tutti coloro che hanno risposto PRESENTE all’appello in questa giornata infrasettimanale e sono accorsi allo Stadio a sostenere i colori biancocelesti, mostrando grande attaccamento alla maglia e credendo fino alla fine nell’impresa.
CITTÀ DI ISERNIA S.LEUCIO 4-3 POLISPORTIVA OSSESE
RETI: 4′ Gadau(O), 12′ Negro(IS), 12′ Scognamillo(O), 19′ 71′ Panico, 78′ Di Lullo (IS), 89′ Zinellu(O)
⚪CITTÀ DI ISERNIA S.LEUCIO Amoroso, Di Giulio (68′ Vitale), Mingione, Di Lullo (83′ Masotta), Vallefuoco, Barile, Baba (46′ Coia) Negro, Panico, Pettrone. All. De Bellis
⚪POLISPORTIVA OSSESE  Cherchi, Zinellu, Arca, Gadau(25′ Sechi), Fancellu, Patacchiola, Madeddu, Dettori, Chelo (75′ Virdis), Gueli, Scognamillo. All. Manueli
ARBITRO:Guiotto di Schio (Dattilo-Tasciotti)
AMMONITI: Panico e Coia(IS); Patacchiola, Dettori, Madeddu e Chelo (O).

ESPULSO:

Scognamillo per gioco scorretto (O).

Facebook
Twitter
LinkedIn

Altri articoli

TUTTI ALLO STADIO 12 IN CAMPO

La societa’ Citta di Isernia San Leucio in occasione della partita di ritorno valida per i quarti di finale di coppa Italia

ISERNIA FORZA 3

Tre marcature, tre punti e terzo posto in graduatoria per i biancocelesti che si impongono senza alcun patema d’animo al Di Ianni